Ho riscritto le osservazioni su Habemus papam perché le avevo scritte in fretta. Mi piacerebbe discuterle con i miei dispersi lettori… Soprattutto mi piacerebbe discutere con voi un’idea di letteratura, di arte, meno tragicamente e violentemente di superficie. Perchè la nostra capacità di leggere dentro e al di fuori di noi stessi si affini e diventi scandaglio, verifica, interrogazione.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Pin It on Pinterest