Archivio mensile:dicembre 2013

E intanto l’Italia va in rovina… Forse tutto il paese è come Pompei?

Un generale dei carabinieri a Pompei sembra un’idea straordinaria vista la situazione disastrata del nostro più importante sito archeologico. Ma intanto l’Italia va in rovina,  come recita il titolo dell’ampia finestra che Tommaso Cerno dedica al mio libro, Il sonno del Reame, che racconta la devastazione dell’intero paese. Tutto il paese in realtà è come Pompei grazie alla disattenzione della politica e alla rimozione della cultura considerata un lusso improduttivo. Quanto amerei, per esempio, che venisse messo un carabiniere anche a capo del Colosseo per impedire il barbarico progetto distruttivo della tratta T3 della inesistente Metro C che proprio a ridosso del monumento più illustre della città prevede una nuova stazione, tra cemento, buche, ponteggi e scempi di ogni genere.

T.Cerno1T.Cerno2

MERCOLEDÌ 11 alle ore 18 IL SONNO DEL REAME da ArionEsposizioni – Via Milano 15/17, Roma

PALAEXPO MATTEI

 

 Cari amici, spero che possiate venire in molti a questa prima presentazione del romanzo che vi ho preannunciato giorni fa e che ora trovate in libreria. Il tema portante della storia che racconto è il difficile rapporto tra potere e cultura: più che un’opinione un dato di fatto, rilevato, studiato, discusso, nella manifesta indifferenza della politica che ha sempre da occuparsi d’altro. Si risveglierà il nostro ‘Reame’ dal ‘sonno’ in cui sembra essere sprofondato? Ce lo chiediamo sempre più spesso, cercando il capo di un filo che dipani la matassa, chiedendoci se siamo spettatori o attori del naufragio o le due cose insieme. In questo romanzo ho provato a rimettere insieme frammenti di storie, a narrare una realtà grottesca e paradossale, sempre più sfuggente e inverosimile. Personaggi, fatti, eventi sono tutti di invenzione ma risultano da una somma di realtà piccole e grandi che appartengono sia al vissuto che all’immaginario, che assomigliano al vero ma che non sono il vero: nella convinzione che narrare e mettere in scena situazioni problematiche, episodi e comportamenti negativi possa essere un modo di intenderli, prenderne coscienza, tentare di risolverli.